giovedì 14 maggio 2015

Sai che c'è di nuovo?


C'è che siamo ancora qui
a ricamare i sogni
fatti sotto l'ulivo antico
che ci riparava dalla pioggia di sole
di pomeriggi estivi senza tempo.

Il cuore oltre l'ostacolo.

I campi riarsi e gli alberi rosolati
erano foreste e viali ombrosi
che portavano dove i nostri sogni
avevano costruiti castelli
con porte di ferro e merli sulle torri
da dove guardavamo nel futuro.

La gente invidiava il nostro amore
contava sulla punta delle dita
i giorni che rimanevano di vita
alla giurata nostra eternità.

Sorridenti ed impavidi
assieme ancora percorriamo viali
incuranti della prossima meta
e dei domani.


Da " L'erba maligna " di calogero restivo
Edizioni Lampi di Stampa Milano


martedì 5 maggio 2015

PACATI SILENZI

Questa terra
arsa di un sole
che tinge di deserto i campi
alte le sponde
non impedimento a pirati
e conquistatori
di approdi improvvisi e clandestini
abbraccia il mare.

Madre amorosa e burbero padre
come per una recita
si alternano ad inventare incertezze.

Le braccia conserte
i marinai
messe all'asciutto le barche
dall'alto del sagrato della chiesa
posta sullo scoglio come un gufo
si fanno indovini di bonacce
scrutando gli orizzonti
con pacati silenzi


Da " Poesie di volti e memorie" di calogero restivo
Prova d'Autore Editore Catania