martedì 25 novembre 2014

archivio e pensamenti: ERBA MALIGNA, POESIA BENIGNA

archivio e pensamenti: ERBA MALIGNA, POESIA BENIGNA: Prosegue proficuamente il cammino poetico di Calogero Restivo, approdato a una poesia benigna geminata  non da sortilegi, bensì per ...

lunedì 24 novembre 2014

domenica 23 novembre 2014

Cacciatori di frodo


Sull'aia dove il vento mulinando
fa cerchi di paglia sempre cangianti
come le dune dei deserti
e pare che giochi
come i bambini nelle sere d'estate
sto appoggiato come a sorreggere
il muro rugoso della mia casa

Di fronte lontane cime di monti
che la foschia rende tremolanti tele
appese agli orizzonti.

Sull'aia dove si sono spente
speranze di raccolti generosi
siedo pensoso
mentre lentamente
il sole tramonta e si fa notte
bengala senza festa
bucano le ombre ed i silenzi.

Cacciatori di frodo.

Il piombo che lacera le carni
mi sembra di sentire e poi...il silenzio.


Da " Rahal Mauth (ed altre) di calogero restivo
Il mio libro.it

martedì 11 novembre 2014

Treno a vapore



Ho percorso strade e trazzere
ed incappato in vicoli senza uscita
inseguito sogni e illusioni
ed amori che passavano
come treni alla vecchia stazione
senza fermate e senza rallentamenti
inventato mari che non c'erano
e lidi e porti
per evadere dal "cerchio di colline"
che chiudevano il paese
in una gabbia dorata di sole.

Alla fine in un binario morto
come treno a vapore
in grado ancora di percorrere strade
toccare paesi ed inondare
di stridii di freni e getti di vapore
improvvidi viaggiatori
usciti anzitempo dalle sale di attesa.

Fermo ormai fuori moda
lento e sporco di carbone bruciato
e di sudori di macchinisti stanchi
di guardare con occhi di paura
caldaie accese anticipo dell'inferno
di cui parlano i preti
che seccavano anche il respiro.


Da " L'erba maligna "di calogero restivo
Lampi di stampa Edizioni Milano